TRIBUNALE DEI MINORI DI NAPOLI = ARMA DI DISTRUZIONE FAMILIARE, LUOGHI DI ANNULLAMENTO DEI PADRI

NON ABBIAMO ALCUNA FIDUCIA NELLA MAGISTRATURA CHE VIOLA MANIFESTAMENTE IL DIRITTO: tiriamo fuori il conflitto dei genitori dai tribunali civili e minorili che lucrano sui minori: usano motivazioni false ed inesistenti nella realtà fenomenica


LEGALIZZAZIONE DEL SEQUESTRO DEI BAMBINI, SECONDO L’ASSURDO ILLEGALE PRINCIPIO CHE INTERESSE DEL FIGLIO È NEGARGLI IMMOTIVATAMENTE IL PADRE, SEQUESTRANDOGLIELO ED INSEGNANDO A MANCARGLI DI RISPETTO (P.A.S.), NONCHE’ INNESCANDO DOLOSAMENTE IL DISAGIO E L’ODIO IRREPARABILE TRA I COMPONENTI FAMILIARI - BASTA LASCIARE LA MADRE ALIENANTE LIBERA INDISTURBATA DI RECIDERE IL LEGAME PATERNO, RENDENDO PADRE E FIGLI ESTRANEI E FUTURI INCOMUNICATIVI NEMICI.


NON POTENDO INTERVENIRE SUL CSM, DOBBIAMO INTERVENIRE SULLE LEGGI UNA AD UNA PER ELIMINARE QUEI CRITERI DISCREZIONALI EFFETTO DEI VUOTI LEGISLATIVI E DELLE OMISSIONI USATI DALLA DITTATURA, PER CUI LA BILANCIA DIPENDE DA CHI LA TIENE IN MANO, A SECONDA DI COME E' FATTA LA BILANCIA DI QUEL GIUDICE.

La legge DISAPPLICATA impedisce la DIFESA DEI PADRI dall’ALTERAZIONE del SISTEMA GIUDIZIARIO in materia di famiglia, dalle FEMMINE DELINQUENZIALI, dalle MAGISTRATE SESSISTE, dai VECCHI PROTETTORI EX-PADRONI PENTITI, dai BIGOTTI, dai SEMI-MASCHI CORTIGIANI IN DIVISA, dai MILLE INGIUSTI PRIVILEGI DI CUI GODONO INCOSTITUZIONALMENTE le donne.


Paradosso : La vostra richiesta di giustizia si volge agli operatori che assecondano manifestamente i desideri irrazionali della madre, le cui “resistenze culturali” (ndr. tendenze ed opinioni personali non terze) sono favorite da oggettive difficolta`di lettura del testo, profittando della mancanza in alcuni fondamentali passaggi riguardanti la inequivoca prescrittivita`delle norme.

A TAL PUNTO IL CITTADINO SI ACCORGE CHE TUTTE LE TASSE PAGATE IN UNA VITA SONO STATE LETTERALMENTE RUBATE DA UNO STATO IN CUI E’ IMPOSSIBILE IDENTIFICARSI

Solo perchè MASCHI sarete CRIMINALIZZATI, DERUBATI, DISCRIMINATI e DISTRUTTI mediante semplici pretesti istigati proprio dai giudici.

dimenticavo: DIFENDETEVI DALLA DITTATURA GIUDIZIARIA, COMPRATE A DEBITO E FATE SCOMPARIRE LE SOSTANZE, assegneranno alle mogli debiti che non pagherete se non vi danno i figli!


lunedì

Ad un on.le magistrato che forse non va spesso in tribunale: post al suo blog

Mi onoro da solo di intervenire in questo blog di "alto livello", precisando che chi ora scrive ha certificata una cultura di altissimo livello fondata su ben 2 lauree non comprate e tutti gli accessori, ma scusandomi per la fretta grammaticale che leggerete.
Non che voglia meramente contraddire, solo opinare e capire a nome degli incolti che capitano a leggere (a meno che non scriviate solo per voi stessi), visto che chi fa opinione e scrive in rete non è l'operaio che non ha tempo per lavarsi la faccia al mattino (figuriamoci ad aggiornarsi per capire ove stiamo andando a finire).
Indiscutibilmete presentata bene la favola, sembra un blog ove, conosciuti tra loro gli addetti ai lavori, questi si parlano dietro il vetro. Cioè, lo dico ma non l'ho detto veramente e non lo certificherei.
Allora, da quel che ho capito, tutte le leggi in materia penale e procedurale sono fatte da ingenui quando non addirittura cretini. Per lo più fatte in sintonia con il sistema democratico Costituzionale intero, che ha pure avallato e mantenuto, anzi ha emendato proprio al certo garantismo in difesa degli (indifendibili) cittadini dagli abusi dell'ordine costituito, visto che il garantismo non nasce e non serve mica contro gli estorsori, ladri, ingiuriatori, pistoleri ecc... (ndr.)
Lo Stato Italiano, a vs. dire, quindi non avrebbe mai dovuto prevedere tutte stè garanzie per il cittadino, lasciandolo alla mercè dei condannaioli che, tra l'altro hanno ampiamente dimostrato troppo spesso di non sapere fare il loro lavoro! vedasi 95% di "errori giudiziari" proclamati solo per fare statistica e carriera, innocenti che diventano colpevoli sulla base della verità processuale (a sua volta fondata su testimoni falsi o prove artefatte o "libero convincimento" del depresso di turno).
Magari i magistrati che sentenziano (e persino onorari pescati dal torbido mare delle femministe disoccupate e dei negletti ex impegati o pre-pensionati, quando non dai laureati di scarsissima preparazione che cadono dove possono per guadagnare) sono quelli entrati in magistratura per solita raccomandazione politica, se lo possiamo dire (ma certo, non ne abbiamo le diaboliche prove), e che oramai ci rimangono a vita e fanno pure carriera fino al CSM!
Quindi, ancora se ho ben capito, meglio carcerare subito tutta la nazione (o chi non ci è simpatico), così è sicuro che il ladro di polli lo abbiamo messo dentro! (tanto non c'è nessuno che non ha commesso mai niente, e questo va per quello invece che incendiare le carte per fare prima).
Senza inutilmente entrare nel punto a punto della critica costruttiva al vs. neo codice penal-procedurale-attuativo, sennò nessuno mi legge casomai non mi cestinate voi, mi pregio comunicarVi che chi indaga deve rispettare la legge gli piaccia o no, e non vantare pretesti per fare di testa sua nell'operare persecuzioni giustificate dalle proprie personali (distorte) convinzioni, quando non a favore di ideologie neo fasciste.
La paga del magistrato è sudata dal popolo, e tale operatore deve agire solo ed esclusivamente in nome del popolo italiano sovrano, anche se ha idee eversive che deve trattenere solo ed onestamente per sè.
Ricordo dalla storia delle elementari - che avete certamente studiato anche voi -, che ogni tirannia fonda le sue radici nella legittimità del dittatore, che con lo strumento della polizia (quindi dell'esercito) giustifica e sopprime ogni diritto umano fondamentale, primo fra tutti quello di difendersi, cioè proprio quello che il vs. scritto persegue in nome del lavoro svolto da oramai popolarmente "discutibilissimi" operatori della giustizia (meno male fortemente avversati da preparati avvocati studiosi che non hanno stipendio garantito).
Inutile dilungarmi per ora, tanto mi avete capito benissimo, non serve la buona grammatica delle favolette per convincere che è giusto farsi sottomettere da una irresponsabile ed incontrollabile parte della magistratura, cioè dovete rispettare la democrazia nel cui nome sono morti in guerra per voi i vs. nonni, quindi rispettare la legge frutto di un equilibrio parlamentare e non dei contro-blog di regime o degli intelligentoni stipendiati che non saprebbero farne di migliori.
Mi piacerebbe faceste conoscere l'università nella quale avete studiato, ed i docenti che vi hanno informato, e che parliate della vs. personale vita e degli obiettivi che perseguite quando provvedete in giudizio, visto che siete un magistrato "terzo" che ha il dovere anche di difendere - e non solo perseguitare - il cittadino.
Costruttivamente, un vs. ammiratore che informerà Travaglio dal cui sito ho seguito il vs. link.
31 dicembre 2008 12.13

Continua 2° invio ma non ancora pubblicato :
Da quel che si deduce dal blog, senza l’obbligo di comprarsi il libro mostrato, sembra la visione di un qualcuno che in tribunale - a differenza del sottoscritto che ci vive - non ci è mai entrato a "leggere" ciò che effettivamente è la giustizia italiana, e come si comportano nelle stanze dei bottoni i titolatissimi giudici. O fa finta di non capire e sapere.
Forse Lei vorrebbe lo scettro onnipossente da gestire tramite le forze dell’ordine, e la fiducia dell'infliggere una ripristinata "giusta" morte agli sfortunati suoi giudicati, che debbano poi pure convincersi di tanta giustezza nella propria dipartita. Il passo successivo al suo rimescolamento giustiziale, legga la storia, sarebbe certamente il Gulag Staliniano per chi proprio non suddita, o il fenomeno desaparecidos nella dissidenza : a scelta.
E tutto per acchiappare chi frega il denaro dopo che per secoli volutamente nessuno lo ha controllato, nemmeno ponendo in via preventiva tutela alla precondizione di legittimità dell'operato del certo ladro, a scoprirsi come sicuro accadrà, cioè lasciandolo indisturbato a studiare come fregare tutto e distruggere le prove nel tempo, senza immaginare che poi uno strumento così evoluto schiaccerebbe solo le persone normali.
Sì, perchè “normali” sono tutti quelli che possono sbagliare e commettere un reato pur essendo persona civile per una vita intera, trascinati dagli eventi sfavorevoli di una società profondamente ingiusta, dovendo pagare 100 anni di carcere per una mela rubata, o essere marito e padre ucciso da tutti solo per la solita separazione giudiziale calunniosa ed i suoi strascichi misandrici dei giudici femministe; guardiamo cosa ha saputo fare di buono (sul totale e non sui pochi pesci acchiappati) la magistratura con i politici corrotti ed i grandi imprenditori ladri od i mafiosi.
Lo stato è dimostrato incapace di imporre la sua legittima civiltà, arranca, e questo è dovuto dirlo. Ha perso addirittura il controllo del territorio, e porre rimedio è altra cosa del futuro.
E, visto che buone leggi ci sono e ci sono sempre state, il teorema della incapacità a rendere legittimo il paese cede tutto a carico della magistratura, dimostratasi incapace incompetente e boriosa, nonché immeritevole di fiducia.
Si può dire che lavorano 2 giorni massimo a settimana? Generando volutamente arretrato per farsi commiserare? Che sanno tutti che i processi si svolgono con i testimoni falsi ? Che moltissimi hanno vinto il concorso pur non essendo i migliori (e chi vuole capire ...) ? Che il “libero convincimento” nelle mani di un estremista genera tirannia? Che le donne magistrato aggiungono pesantemente la loro personale misandria alle condanne ? Che è impossibile porli davanti alle loro responsabilità per i danni che procurano alla popolazione ?
Oramai il cittadino senza ottima copertura legale sa che sarà, colpevole od innocente, quasi certamente condannato, e ciò servirà quale capo espriatorio per i media e per tutti non in grado di conoscere laverità, nonchè a far trarre il vantaggio progettato dagli operatori del sistema legale capaci di accreditarselo, in un giro di indifferenza ed egoismo che nella nostra costituzione proprio non c'è mai stato.
Credere e perseguire in ciò che ho qui letto, si traduce quindi nella creazione di strumenti perfetti per la condanna di chiunque “ad nutum”, nella totale immeritata fiducia nell'essere umano che si nasconde nei panni del giudicante.
Allora, che incoerenze racconta codesto ultratitolato giurista? Forse che gli stratitoli, forse conquistati in regime di baronia universitaria e\o regalati dallo stato cieco solo che ci si infili in un canale favorevole, possono chiudere gli occhi della ragione a chi – il popolo - poi pane in tavola comunque non ne vede?
O ha torto sempre e comunque chi non sa trasformare in verbo o codificare in impugnazione l'usurpazione dei diritti sostanzialmente subita o la negazione alla utile partecipazione civile e giuridica (certamente non assicurata dal proprio voto, comunque manipolato da leggi a dir poco "strane")?
A presto, ora è festa, continueremo a dialogare dopo capodanno.

clicca in basso HOME PAGE e leggi altri articoli su FIGLI NEGATI e discriminazione maschile

Nessun commento:

Posta un commento

commenti :

Canale giosinoi su YouTube

Loading...

L’INCHIESTA SUL SINDACATO - L'ALTRA CASTA di Stefano Livadiotti (Libro)

L’INCHIESTA SUL SINDACATO - L'ALTRA CASTA di Stefano Livadiotti (Libro)
Privilegi, carriere misfatti e fatturati da multinazionale

Magistrati l'Ultracasta

Magistrati l'Ultracasta
Mazzette, errori e molestie: i magistrati non pagano mai - libro di Stefano Livadiotti

Così mi sento donna: aggressiva

Così mi sento donna: aggressiva
Così le abbiamo volute, e così ce le siamo ritrovate.

CHIESA e MATRIMONI TRUFFA

CHIESA e MATRIMONI TRUFFA
Vaticano beffardo complice uso immorale del sacramento. Non annulla nozze e recita buonismo a favore donne ladre

Anti-Italiani vs Anti-Americani:

Anti-Italiani vs Anti-Americani:
innocenti pedine del gioco di potere

Sequestri di stato sui minori

Sequestri di stato sui minori
Negli ordinamenti democratici l’interpretazione è usata per modificare leggi fino annullamento dettato costituzionale.Si traduce in POTERE DEI SINGOLI

abu_ghraib_iraq_torture

abu_ghraib_iraq_torture
DOLCEZZA femminile e bontà interiore da certificare in tribunale

Abu Ghraib: donne libere dall'educazione

LADRE NASCOSTE DENTRO SQUISITE FIDANZATE.

LADRE NASCOSTE DENTRO SQUISITE FIDANZATE.
Padre, basta la calunnia femminile che diventi inidoneo e pericoloso, e non meriti i figli secondo legge

Madri assassine

Madri assassine
MAGISTRATURA PROMUOVE CRIMINI DONNE: esprimono sistema Italia marcio alle fondamenta, laddove nemmeno la Costituzione manipolabile basta a difenderci

Papà c'era

Papà c'era
Ma dopo, ci penseranno i magistrati a rimborsare le opportunità e l felicità persa dai minori?

DDl Garfagna prostitute al Parlamento

Mussolini ed Hitler

Mussolini ed Hitler
Mussolini ed Hitler: quando la bestia è al potere

Il FASCISMO NON PASSERA'

Il FASCISMO NON PASSERA'
Oggi il fascismo è già al governo con nome diverso

Giù le mani da internet

Giù le mani da internet
La rete è libertà e non va limitata

ORFANI DI STATO

ORFANI DI STATO
OPPORTUNITÀ NEGATE AI FIGLI DEI SEPARATI a prescindere, quale danno generale di un conflitto alimentato dallo stato

Bordello legale Berlinese

Bordello legale Berlinese
Al tg la Carfagna – ex show-girl - ( Decreto Legge contro la prostituzione settembre 2008) rispondeva a un giornalista dicendo: “Come donna trovo che non sia giusto che una donna debba vendere il proprio corpo perchè costretta” ….e se lo vende perchè vuol fare carriera nello spettacolo?…e se lo vende per diventare ministra come nel governo attuale?

Quarto stato

Quarto stato
L’avanzarsi animato di un gruppo di lavoratori verso la sorgente luminosa simboleggiante nella mia mente tutta la grande famiglia dei figli del lavoro”. - Giuseppe Pellizza da Volpedo

Intercettazioni

Intercettazioni
Il pretesto sempre lo stesso: la sicurezza a scapito della privacy

donna decapita uomo

donna decapita uomo
Violenza femminile diversa da quella maschile, ma molto più grave.

visite giornaliere e codici aggiunti

Coraggio, non siamo in Iran !

Ho notato che v’è ritrosia nel commentare ed identificarsi partecipando a questo blog, nell’erronea convinzione che lo stesso sia un contenitore di presunti illeciti penalmente rilevanti. Ebbene, ciò non è in quanto tutto rientra nel dettato Costituzionale in materia di libera e democratica espressione del proprio pensiero, non fa nomi e non contiene ingiurie diffamazioni o calunnie.
Contiene solo verità che chiunque può verificare di persona.

Aforismi personali e non

- Gli uomini rincorrono il denaro per avere le donne; le donne rincorrono gli uomini per avere il denaro. (giosinoi)

- Molti fanno mercato delle illusioni e dei falsi miracoli, così ingannando le stupide moltitudini (Leonardo da Vinci)

- Non mi sono mai sentito tanto
inefficace come quando mi è necessitato azionare la carta Costituzionale: dai giudici a tutti gli operatori del sistema legale, tutti si affannavano ad eludere la legge, pavoneggiandosi nel dimostrare di esserne al di sopra e capacissimi di eluderla. Sono sempre loro, fomentano odio, razzismo, discriminazione, separazione, vogliono ridurre le famiglie ad un mucchio di gatti randagi da internare in recinti appositi, per poi gestirle con la paura del potere (giosinoi)

- Anche una pulce incazzata può provocare una infezione nel dinosauro (giosinoi)

- Il ladro ti dice "o la borsa o la vita"; la moglie ti prende sia l'una che l'altra! (Enzo Iacchetti)

- Teorema dei cinesi : se tanti fanno poco, l'effetto è grande.

- L'ignoranza è mancanza di informazioni. Senza informazioni il cervello è solo un meccanismo chimico che trita l'acqua e brucia zucchero senza mai capire perchè (giosinoi)

- Il prodotto letterario di un piccolo tecnico è arte. E sortisce effetti moltiplicativi contro l'ignoranza molto più del mero confronto tra impreparati, che non migliorano oltre il limite del loro stesso sapere (giosinoi)

- Noi conosciamo la verità non soltanto con la ragione, ma anche con il cuore. (Blaise Pascal). Ai giudici la verità non frega niente, è un lavoro inutile, basta la non-verità processuale (giosinoi)

- Le esperienze dei capri espiatori non devono rimanere dentro di sé e perdersi nel tempo, come vuole il sistema che lucra dei propri impuniti errori. Vanno altresì affidate all’informazione per tutti, mediante il canale non politicizzato né omologato, non controllabile dalla dittatura, inestinguibile ed in soffocabile, come un grido perenne che scolpisca la memoria dei giusti. (giosinoi)

Per le persone poco sofisticate, la giustizia più che essere capita ha bisogno di essere sentita, come l’intelligenza dell’ignorante in materia sa fare ascoltando l’eco che i fatti e le moltitudini da prima si portano dietro (giosinoi)