TRIBUNALE DEI MINORI DI NAPOLI = ARMA DI DISTRUZIONE FAMILIARE, LUOGHI DI ANNULLAMENTO DEI PADRI

NON ABBIAMO ALCUNA FIDUCIA NELLA MAGISTRATURA CHE VIOLA MANIFESTAMENTE IL DIRITTO: tiriamo fuori il conflitto dei genitori dai tribunali civili e minorili che lucrano sui minori: usano motivazioni false ed inesistenti nella realtà fenomenica


LEGALIZZAZIONE DEL SEQUESTRO DEI BAMBINI, SECONDO L’ASSURDO ILLEGALE PRINCIPIO CHE INTERESSE DEL FIGLIO È NEGARGLI IMMOTIVATAMENTE IL PADRE, SEQUESTRANDOGLIELO ED INSEGNANDO A MANCARGLI DI RISPETTO (P.A.S.), NONCHE’ INNESCANDO DOLOSAMENTE IL DISAGIO E L’ODIO IRREPARABILE TRA I COMPONENTI FAMILIARI - BASTA LASCIARE LA MADRE ALIENANTE LIBERA INDISTURBATA DI RECIDERE IL LEGAME PATERNO, RENDENDO PADRE E FIGLI ESTRANEI E FUTURI INCOMUNICATIVI NEMICI.


NON POTENDO INTERVENIRE SUL CSM, DOBBIAMO INTERVENIRE SULLE LEGGI UNA AD UNA PER ELIMINARE QUEI CRITERI DISCREZIONALI EFFETTO DEI VUOTI LEGISLATIVI E DELLE OMISSIONI USATI DALLA DITTATURA, PER CUI LA BILANCIA DIPENDE DA CHI LA TIENE IN MANO, A SECONDA DI COME E' FATTA LA BILANCIA DI QUEL GIUDICE.

La legge DISAPPLICATA impedisce la DIFESA DEI PADRI dall’ALTERAZIONE del SISTEMA GIUDIZIARIO in materia di famiglia, dalle FEMMINE DELINQUENZIALI, dalle MAGISTRATE SESSISTE, dai VECCHI PROTETTORI EX-PADRONI PENTITI, dai BIGOTTI, dai SEMI-MASCHI CORTIGIANI IN DIVISA, dai MILLE INGIUSTI PRIVILEGI DI CUI GODONO INCOSTITUZIONALMENTE le donne.


Paradosso : La vostra richiesta di giustizia si volge agli operatori che assecondano manifestamente i desideri irrazionali della madre, le cui “resistenze culturali” (ndr. tendenze ed opinioni personali non terze) sono favorite da oggettive difficolta`di lettura del testo, profittando della mancanza in alcuni fondamentali passaggi riguardanti la inequivoca prescrittivita`delle norme.

A TAL PUNTO IL CITTADINO SI ACCORGE CHE TUTTE LE TASSE PAGATE IN UNA VITA SONO STATE LETTERALMENTE RUBATE DA UNO STATO IN CUI E’ IMPOSSIBILE IDENTIFICARSI

Solo perchè MASCHI sarete CRIMINALIZZATI, DERUBATI, DISCRIMINATI e DISTRUTTI mediante semplici pretesti istigati proprio dai giudici.

dimenticavo: DIFENDETEVI DALLA DITTATURA GIUDIZIARIA, COMPRATE A DEBITO E FATE SCOMPARIRE LE SOSTANZE, assegneranno alle mogli debiti che non pagherete se non vi danno i figli!


giovedì

AGGUATI GIURIDICI al TRIBUNALE DEI MINORI: la richiesta illogica di collaborazione (?!?) imposta alle vittime padre e figlio e non alla sequestratrice

PIU' MISERABILI SONO I PERSONAGGI IMPOSITORI, PIU' PROVANO GUSTO AD ESERCITARE IL POTERE IN MODALITA' INGIUSTA
Premesse tecniche :
Ogni ricorso va soggiogato all’esame preliminare dell'ammissibilità : la Corte Suprema ha più volte precisato che i provvedimenti camerali relativi all'affidamento dei minori, adottati dal tribunale per i minorenni in base al combinato disposto degli artt. 333 c.c. e 38 disp. att. c.c., essendo finalizzati esclusivamente alla tutela dei minori ed essendo modificabili nel tempo, non sono connotati dal requisito della decisorietà e della definitività. Consegue che tali provvedimenti non possono essere oggetto di ricorso per cassazione, neppure ai sensi dell'art. 111 della Costituzione, in quanto, come detto, non finalizzati a dirimere contrasti in ordine a diritti soggettivi, ma a dettare provvedimenti temporanei e contingenti, idonei ad ovviare a situazioni di pericolo, fisico o psichico dei minori.
INSOMMA INVENTARE UN PERICOLO SIA PURE MANIFESTAMENTE INESISTENTE BASTA ALL’EMISSIONE DI UN PROVVEDIMENTO AMPIAMENTE DISCREZIONALE ED INCONTROLLABILE SOTTO MENZOGNA DELLA TEMPORANEITA’ E NON DECISORIETA’. - IL TUNNEL TIRA E MOLLA SUL PADRE E SUL FIGLIO DURERA’ FINO AI 18 ANNI SENZA UNO STRUMENTO DI DIFESA, NE’ DALLE CALUNNIE MATERNE, NE’ DA CHI DIFENDE COLEI CHE VIOLA LA LEGGE E NON RISPETTA MANCO I FIGLI PER PROPRIO EGO DI SOPRAFFAZIONE.
QUANTO ALLA IDONEITA' DEL PROVVEDIMENTO, FALLISCE IL CRITERIO SE PER DARE LA FAMIGLIA AI FIGLI SI USA SOTTRARGLIELA.

L’imbuto confluisce legalmente nella rete senza uscite - giudice competente : mentre l'art. 155 c.c. si applica nelle ipotesi in cui i genitori medesimi siano vincolati da rapporto di coniugio, venuto meno a seguito di separazione personale, di annullamento, scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio, viceversa l'art. 333 c.c. risulta applicabile nei soli casi in cui i genitori siano solo conviventi. La ratio di tale distinzione va ricercata nella necessità di evitare possibili contrasti tra le decisioni adottate dal giudice ordinario, presso il quale pende la causa di separazione e le decisioni adottate dal tribunale per i minorenni.
SIGNIFICA CHE UN COLLEGIO DI TRE GIUDICANTI FANNO FOTOCOPIE DEGLI STESSI PROVVEDIMENTI DEVASTANTI PER QUEI PADRI CHE OSANO CHIEDERE I PROPRI DIRITTI IN NOME DEI FIGLI, E DEL TEMPO RESIDUO DA TANTO FOTOCOPIARE VANNO DAL PARRUCCHIERE A RIGENERARSI (COMINCIATE A CONTARE QUANTE ORE EFFETTIVE “LAVORANO” … QUESTE PRIVILEGIATE\I).
ESSENDO MAGISTRATI IMMUTABILI PER TERRITORIO E MATERIA, OGNI TUA SUCCESSIVA RICHIESTA DI MODIFICA COMUNQUE MOTIVATA, CADE NELLE STESSE MANI (O DEL COLLEGIO AFFIANCO AVVICENDATO CHE FA LE STESSE COSE IMMORALI), ED OGNI ACCOGLIMENTO RISULTA LOGICAMENTE SUBORDINATO AL RICONOSCIMENTO - AD OPERA DEGLI STESSI MAGISTRATI FIRMATARI DELLA SCIA DI INGIUSTIZIE - DEI PROPRI SBAGLI, INOPPORTUNITA’ ED INCAPACITA’ (CIOE’ DIFENDONO I PROPRI ERRORI INFISCHIANDOSENE DELLA COSTITUZIONE E DEI MINORI COSI’ IPOCRITAMENTE DEVASTATI)

Orbene, saltando qua e là tra occhiatacce e lacrime false professate “nell’interesse del minore” anch’esso ipocrita e falso, ecco l’udienza in cui si compiono i divertimenti attesi da una vita per chi, accaparrato il potere per recuperare sulla personale insignificanza sociale, sfoghi forse ne ha avuti pochi. Sembra l’austera area nazista, guai una parola fuori posto, la democrazia e la dignità delle persone non possono entrare, comandano loro e non è un semplice servizio pubblico condotto con correttezza in riferimento ai principi legali, ogni sillaba sconveniente e non ponderata è uno scandalo e gli sventurati devono stare praticamente zitti (a meno di sottomettersi all’indirizzo prospettato dal magistrato, quasi sempre femmina).
Alla fine non parli d’altro che in risposta alle tendenziose proposte di suicidarti della fissata di turno, rigidamente previo sorriso doppio, così hanno ottenuto il tuo consenso.
Peggio se del maschietto cresciuto esclusivamente dalla separata che odia tutti i papà, o allevato in un clima non proprio familiare, che oggi desidererebbe magari essere nato femmina ma senza avere la dignità di dichiararsi come chi l’ha fatto!
Orbene ancora, ecco l’estema stupidità, se non fosse pura cattiveria e disonestà, di chiedere ad entrambi i genitori di “collaborare”, che altro non è che l’abdicazione firmata per potersi sostituire alle loro dignità. Solo che quella femminile non verrà intaccata, mentre per il maschio significa accettare di essere invaso e sottoporsi a qualsiasi trattamento senza protestare, scelto naturalmente dagli aguzzini.
Alla faccia della logica, anche alla vittima viene quindi chiesto (si traduce imposto) il solito “percorso” (nome studiato per nascondere l’offesa alla dignità umana) nonostante non sia lui la causa, di niente, anzi… a ben pensare, hanno studiato una assoluta mancanza di rispetto per la figura del padre, hanno tipizzato come affondare la famiglia dopo averla invasa !
AL MASCHIO PADRE VIENE CHIESTO DI COLLABORARE, DI ATTIVARSI PER DIRIMERE UN COMPORTAMENTO IMMORALE E DELINQUENZIALE CHE NON È SUO, GLI VIENE CHIESTO DI RISPONDERE E INFLUIRE SU UN COMPORTAMENTO ALTRUI MATERNO DI CUI NON PUÒ ESSERE RESPONSABILE PER DEFINIZIONE.
MA QUESTO E’ PROPRIO IL LAVORO CHE DOVREBBERO SVOLGERE I TRIBUNALI, CHE NON POSSONO DELEGARE CON UNA AMMISSIONE DI INSUFFICIENZA E DI INCAPACITA’. E’ UNA COMPETENZA CHE IL RICORRENTE - CHE PAGA INUTILMENTE LE TASSE - SA ESSERE DEI “TUTORI” DELLA LEGALITA’ (tali solo per concorso aggiustato all’italiana), NON RIMBALZABILE SULLA VITTIMA.
ED ALLA FEMMINA “MADRE” (HO DUBBI SULLA QUALITÀ ODIERNA DI TALI FEMMINE) NULLA VIENE IMPOSTO E NEMMENO CHIESTO, COME SE IL MONDO DOVESSE ADEGUARSI AI LORO ISTERISMI DEGENERANTI, E NON ESSE RIENTRARE NELLA LEGALITA’, RILASCIANDO I FIGLI SEQUESTRATI.
ORA PERO’ NOTIAMO IL FARE GIUDIZIARIO TUTTO ALLA FACCIA PARITÀ COSTITUZIONALE.
Conclusioni: furberie progettate e messe in piedi da furbastre che non in nome di alcuna idealità o di alcun progetto esercitano furberie, ma andando a solleticare le peggiori pulsioni ed i più sordidi e deleteri egoismi che caratterizzano colei che attualmente ha il “favor”.

Nessun commento:

Posta un commento

commenti :

Canale giosinoi su YouTube

Loading...

L’INCHIESTA SUL SINDACATO - L'ALTRA CASTA di Stefano Livadiotti (Libro)

L’INCHIESTA SUL SINDACATO - L'ALTRA CASTA di Stefano Livadiotti (Libro)
Privilegi, carriere misfatti e fatturati da multinazionale

Magistrati l'Ultracasta

Magistrati l'Ultracasta
Mazzette, errori e molestie: i magistrati non pagano mai - libro di Stefano Livadiotti

Così mi sento donna: aggressiva

Così mi sento donna: aggressiva
Così le abbiamo volute, e così ce le siamo ritrovate.

CHIESA e MATRIMONI TRUFFA

CHIESA e MATRIMONI TRUFFA
Vaticano beffardo complice uso immorale del sacramento. Non annulla nozze e recita buonismo a favore donne ladre

Anti-Italiani vs Anti-Americani:

Anti-Italiani vs Anti-Americani:
innocenti pedine del gioco di potere

Sequestri di stato sui minori

Sequestri di stato sui minori
Negli ordinamenti democratici l’interpretazione è usata per modificare leggi fino annullamento dettato costituzionale.Si traduce in POTERE DEI SINGOLI

abu_ghraib_iraq_torture

abu_ghraib_iraq_torture
DOLCEZZA femminile e bontà interiore da certificare in tribunale

Abu Ghraib: donne libere dall'educazione

LADRE NASCOSTE DENTRO SQUISITE FIDANZATE.

LADRE NASCOSTE DENTRO SQUISITE FIDANZATE.
Padre, basta la calunnia femminile che diventi inidoneo e pericoloso, e non meriti i figli secondo legge

Madri assassine

Madri assassine
MAGISTRATURA PROMUOVE CRIMINI DONNE: esprimono sistema Italia marcio alle fondamenta, laddove nemmeno la Costituzione manipolabile basta a difenderci

Papà c'era

Papà c'era
Ma dopo, ci penseranno i magistrati a rimborsare le opportunità e l felicità persa dai minori?

DDl Garfagna prostitute al Parlamento

Mussolini ed Hitler

Mussolini ed Hitler
Mussolini ed Hitler: quando la bestia è al potere

Il FASCISMO NON PASSERA'

Il FASCISMO NON PASSERA'
Oggi il fascismo è già al governo con nome diverso

Giù le mani da internet

Giù le mani da internet
La rete è libertà e non va limitata

ORFANI DI STATO

ORFANI DI STATO
OPPORTUNITÀ NEGATE AI FIGLI DEI SEPARATI a prescindere, quale danno generale di un conflitto alimentato dallo stato

Bordello legale Berlinese

Bordello legale Berlinese
Al tg la Carfagna – ex show-girl - ( Decreto Legge contro la prostituzione settembre 2008) rispondeva a un giornalista dicendo: “Come donna trovo che non sia giusto che una donna debba vendere il proprio corpo perchè costretta” ….e se lo vende perchè vuol fare carriera nello spettacolo?…e se lo vende per diventare ministra come nel governo attuale?

Quarto stato

Quarto stato
L’avanzarsi animato di un gruppo di lavoratori verso la sorgente luminosa simboleggiante nella mia mente tutta la grande famiglia dei figli del lavoro”. - Giuseppe Pellizza da Volpedo

Intercettazioni

Intercettazioni
Il pretesto sempre lo stesso: la sicurezza a scapito della privacy

donna decapita uomo

donna decapita uomo
Violenza femminile diversa da quella maschile, ma molto più grave.

visite giornaliere e codici aggiunti

Coraggio, non siamo in Iran !

Ho notato che v’è ritrosia nel commentare ed identificarsi partecipando a questo blog, nell’erronea convinzione che lo stesso sia un contenitore di presunti illeciti penalmente rilevanti. Ebbene, ciò non è in quanto tutto rientra nel dettato Costituzionale in materia di libera e democratica espressione del proprio pensiero, non fa nomi e non contiene ingiurie diffamazioni o calunnie.
Contiene solo verità che chiunque può verificare di persona.

Aforismi personali e non

- Gli uomini rincorrono il denaro per avere le donne; le donne rincorrono gli uomini per avere il denaro. (giosinoi)

- Molti fanno mercato delle illusioni e dei falsi miracoli, così ingannando le stupide moltitudini (Leonardo da Vinci)

- Non mi sono mai sentito tanto
inefficace come quando mi è necessitato azionare la carta Costituzionale: dai giudici a tutti gli operatori del sistema legale, tutti si affannavano ad eludere la legge, pavoneggiandosi nel dimostrare di esserne al di sopra e capacissimi di eluderla. Sono sempre loro, fomentano odio, razzismo, discriminazione, separazione, vogliono ridurre le famiglie ad un mucchio di gatti randagi da internare in recinti appositi, per poi gestirle con la paura del potere (giosinoi)

- Anche una pulce incazzata può provocare una infezione nel dinosauro (giosinoi)

- Il ladro ti dice "o la borsa o la vita"; la moglie ti prende sia l'una che l'altra! (Enzo Iacchetti)

- Teorema dei cinesi : se tanti fanno poco, l'effetto è grande.

- L'ignoranza è mancanza di informazioni. Senza informazioni il cervello è solo un meccanismo chimico che trita l'acqua e brucia zucchero senza mai capire perchè (giosinoi)

- Il prodotto letterario di un piccolo tecnico è arte. E sortisce effetti moltiplicativi contro l'ignoranza molto più del mero confronto tra impreparati, che non migliorano oltre il limite del loro stesso sapere (giosinoi)

- Noi conosciamo la verità non soltanto con la ragione, ma anche con il cuore. (Blaise Pascal). Ai giudici la verità non frega niente, è un lavoro inutile, basta la non-verità processuale (giosinoi)

- Le esperienze dei capri espiatori non devono rimanere dentro di sé e perdersi nel tempo, come vuole il sistema che lucra dei propri impuniti errori. Vanno altresì affidate all’informazione per tutti, mediante il canale non politicizzato né omologato, non controllabile dalla dittatura, inestinguibile ed in soffocabile, come un grido perenne che scolpisca la memoria dei giusti. (giosinoi)

Per le persone poco sofisticate, la giustizia più che essere capita ha bisogno di essere sentita, come l’intelligenza dell’ignorante in materia sa fare ascoltando l’eco che i fatti e le moltitudini da prima si portano dietro (giosinoi)