TRIBUNALE DEI MINORI DI NAPOLI = ARMA DI DISTRUZIONE FAMILIARE, LUOGHI DI ANNULLAMENTO DEI PADRI

NON ABBIAMO ALCUNA FIDUCIA NELLA MAGISTRATURA CHE VIOLA MANIFESTAMENTE IL DIRITTO: tiriamo fuori il conflitto dei genitori dai tribunali civili e minorili che lucrano sui minori: usano motivazioni false ed inesistenti nella realtà fenomenica


LEGALIZZAZIONE DEL SEQUESTRO DEI BAMBINI, SECONDO L’ASSURDO ILLEGALE PRINCIPIO CHE INTERESSE DEL FIGLIO È NEGARGLI IMMOTIVATAMENTE IL PADRE, SEQUESTRANDOGLIELO ED INSEGNANDO A MANCARGLI DI RISPETTO (P.A.S.), NONCHE’ INNESCANDO DOLOSAMENTE IL DISAGIO E L’ODIO IRREPARABILE TRA I COMPONENTI FAMILIARI - BASTA LASCIARE LA MADRE ALIENANTE LIBERA INDISTURBATA DI RECIDERE IL LEGAME PATERNO, RENDENDO PADRE E FIGLI ESTRANEI E FUTURI INCOMUNICATIVI NEMICI.


NON POTENDO INTERVENIRE SUL CSM, DOBBIAMO INTERVENIRE SULLE LEGGI UNA AD UNA PER ELIMINARE QUEI CRITERI DISCREZIONALI EFFETTO DEI VUOTI LEGISLATIVI E DELLE OMISSIONI USATI DALLA DITTATURA, PER CUI LA BILANCIA DIPENDE DA CHI LA TIENE IN MANO, A SECONDA DI COME E' FATTA LA BILANCIA DI QUEL GIUDICE.

La legge DISAPPLICATA impedisce la DIFESA DEI PADRI dall’ALTERAZIONE del SISTEMA GIUDIZIARIO in materia di famiglia, dalle FEMMINE DELINQUENZIALI, dalle MAGISTRATE SESSISTE, dai VECCHI PROTETTORI EX-PADRONI PENTITI, dai BIGOTTI, dai SEMI-MASCHI CORTIGIANI IN DIVISA, dai MILLE INGIUSTI PRIVILEGI DI CUI GODONO INCOSTITUZIONALMENTE le donne.


Paradosso : La vostra richiesta di giustizia si volge agli operatori che assecondano manifestamente i desideri irrazionali della madre, le cui “resistenze culturali” (ndr. tendenze ed opinioni personali non terze) sono favorite da oggettive difficolta`di lettura del testo, profittando della mancanza in alcuni fondamentali passaggi riguardanti la inequivoca prescrittivita`delle norme.

A TAL PUNTO IL CITTADINO SI ACCORGE CHE TUTTE LE TASSE PAGATE IN UNA VITA SONO STATE LETTERALMENTE RUBATE DA UNO STATO IN CUI E’ IMPOSSIBILE IDENTIFICARSI

Solo perchè MASCHI sarete CRIMINALIZZATI, DERUBATI, DISCRIMINATI e DISTRUTTI mediante semplici pretesti istigati proprio dai giudici.

dimenticavo: DIFENDETEVI DALLA DITTATURA GIUDIZIARIA, COMPRATE A DEBITO E FATE SCOMPARIRE LE SOSTANZE, assegneranno alle mogli debiti che non pagherete se non vi danno i figli!


martedì

ALIMENTI: Tribunale Civile e Minorile trasformano in usurpazione il concetto etico, sociale ed aritmetico

Ci muoviamo nell’ambito della totale mancanza di parità tra uomini e donne, tradotta in mancanza assoluta di pari opportunità che dovrebbero essere promosse e tutelate da un apposito ministero italiano presieduto da una donna, Mara Carfagna; anzi parliamo di sopraffazione e negazione dei diritti costituzionali per i soggetti maschi.
NON BIASIMATE I PADRI CHE NON DANNO QUELLI CHE ALIMENTI NON SONO, ANCHE A VOI PASSEREBBE LA VOGLIA DI ESSERE DERUBATI DA UNA ESTRANEA BEN OLTRE QUELLO CHE E’ DOVUTO AD UN FIGLIO!

ETICO > Con tanto buonismo, nessuno mai si sognerebbe di sostenere una guerra dialettica in difesa del “diritto a non alimentare” quando vi è coinvolto un figlio (purtroppo destinatario minore della sostanza economica).

Vale a dire che così si è reso impossibile il giusto sacrosanto rifiuto di un padre (le donne non vengono condannate a pagare nulla) di pagare questo “titolo di credito” quando diviene abnorme e sproporzionato, cioè non commisurato ad un calcolo di bisogno partecipativo per il suo sangue filiare.

In discesa, in base ad una proporzione del reddito familiare, ciascun figlio ha il diritto di essere alimentato di pari impegno da entrambi i genitori; ed accanto a tale concetto si affiancano di pari logica rafforzandosi reciprocamente, i concetti della pari educazione, difesa, avviamento lavorativo, e chi più ne ha …

Il dizionario intanto intende per alimenti ciò che rappresenta il nutrimento del corpo, nulla versando in premio a chi intorno ci gira altre vantaggiose interpretazioni aggiuntive.

Siamo arrivati al nocciolo: ma quali sono gli alimenti che dobbiamo dare, e condividere il principio sacrificale giacchè giusto e non mortificante, in nome del patto generazionale, senza sentirci usurpati e derubati da una estranea contrattuale ?

Intanto, diciamo che la gestione del frutto del proprio lavoro, per ironia della sorte avversa (misandrica e discriminatoria), non viene demandata al figlio\a, ma all’estranea moglie il cui sangue ha inteso mischiare virtualmente al nostro (vantaggiosamente direi, ex amore recitato).

E sì che il primo criterio intelligente che viene a chi scemo non è, è che il figlio deve essere affidato a chi lo mantiene, a chi paga documentato il prezzo (e non a chi partecipa virtualmente con denaro inventato e mai speso), atteso che gli assegni del padre bastano ed avanzano AL TRIPLO DEL MANTENIMENTO (e quindi la madre non versa alcunché, anzi … sovrabbonda denaro che scompare).

ARITMETICO > “… figlia mia, fai quello che è necessario, datti che pure ti piace, ma comunque sposati scegliendo chi ti può mantenere; non fare la mia fine con tuo padre, sono fallita perché credevo nell’amore ..”

Non è difficile sentire nelle congiure di salotto discorsi come questo, oramai frequentissimi e non più nascosti all’apparire del pater familias agli occhi delle vetuste parassite, sino ad allora attente a mantenere il contegno recitativo in nome della truffa, e fino in fondo (orgasmo compreso - non riguarda chi la moglie casalinga l’ha fatta veramente con lavoro ed amore).

Quindi, dopo varie generazioni essendo arrivati al benessere che libera la donna dalla paura di non realizzarsi mai, ecco uscire sempre più in evidenza ed allo scoperto le idee delle vecchie suocere streghe: un puro calcolo aritmetico nascosto dentro un comportamento conciliante ed accomodante, istruito alle figlie per fottere il pollo isolato dai consigli della famiglia natìa.

E chi, guardando la propria donna, riesce a capire di non avere le corna? Tutti giurerebbero che “lei lo ama, che non vuole solo mangiare alle sue spalle, non sarebbe mai capace di fargli nulla di male o alla schiena“.

E nel frattempo i tradimenti femminili hanno superato in numero sfacciataggine e perversione quelli maschili (complice la semplicità per la femmina di procacciarsi materiale carneo), non certo come in alcuni posti paesani ove tutti si illudono di avere l’amante ma nessuno confessa le proprie corna, possibile solo se vi abitassero 10000 maschi e 30000 femmine.

Ergo, la truffa matrimoniale aritmeticamente conviene al 100% alla donna, che ha solo da guadagnare, mentre l’uomo fino a che dura “l’amore fritto”… poi ha con certezza tutto da perdere.

SOCIALE : Quelli che chiamano impropriamente “alimenti” sono i regali assistenzialisti, gli ammortizzatori sociali per le incapaci con la patente di cretina, che certa magistratura preleva dall’uomo e regala alle estranee infilatesi nella vita dell’uomo, cioè invece di pagargli lo stato una invalidità con equità ricadente su tutti, la fa cadere sui truffati che vanno all’altare senza che il prete (che sa tutto) lo avverta.

E fino qui, se confessato il principio, mancando la beffa potrebbe pure essere accettabile avere una semi parassita addosso, purchè faccia la sua parte in casa e nella famiglia.

Ma la risposta è sotto gli occhi di tutti: casalinghe non ne esistono quasi più, di quelle che non si lamentano sentendosi cameriere del marito e dei figli, donne oneste che se ne accorgono prima avere giurato sull’altare, di quelle che ti fai schifo se gli fai mancare il minimo perché ti hanno aiutato rinunciando a se stesse ed alla loro bellezza (e non di quelle impegnate a riempirsi i buchi vuoti fisiologici e morfologici dopo chattato, lasciando i figli alle nuove serve o soli in casa sul comodino).

Come fare per sentirsi in colpa se ti rifiuti di pagare l’estorsione ad una estranea che non ti ha dato quasi niente e succhia il frutto del tuo lavoro? Che “cucina” il prosciutto e le scatolette al figlio e si paga le rate per l’auto nuova con il tuo sangue? Che stalkinghizza i bimbi affinché si ammalino di PAS (Sindrome di Alienazione Parentale > figli condizionati a rifiutare il padre) mancando di rispetto a tutti insieme, figli in primis e marito poi?

IO NON CI RIUSCIREI, MI SENTIREI IN DOVERE DI DIFENDERE LA MIA DIGNITA’ ED IL FRUTTO DEL MIO LAVORO, VORREI SPENDERLI DI MIA MANO PER MIO FIGLIO, SENZA L’INTERMEDIARIA!

1-L'ASSEGNO DI MANTENIMENTO E I CRITERI DI QUANTIFICAZIONE
L'obiettivo del convegno è stato quello di richiamare l'attenzione sull'importanza di determinare, nell'ambito dei criteri stabiliti dalla legge, parametri oggettivi di riferimento per la quantificazione dell'assegno di mantenimento che garantiscano un'interpretazione univoca.
Tali linee guida appaiono necessarie tenuto, anche, conto che la disgregazione del nucleo familiare comporta una riduzione dei redditi, a causa dell'evidente duplicazione delle spese, dando luogo in alcuni casi a vere e proprie situazioni di indigenza e di emarginazione sociale.
Nel corso del Convegno è stato analizzato il Modello per il Calcolo dell'Assegno di Mantenimento (MOCAM) elaborato da docenti del Dipartimento di Statistica dell'Università di Firenze.


2-L'ASSEGNO DI MANTENIMENTO E I CRITERI DI QUANTIFICAZIONE


clicca in basso HOME PAGE e leggi altri articoli su FIGLI NEGATI e discriminazione maschile

Nessun commento:

Posta un commento

commenti :

Canale giosinoi su YouTube

Loading...

L’INCHIESTA SUL SINDACATO - L'ALTRA CASTA di Stefano Livadiotti (Libro)

L’INCHIESTA SUL SINDACATO - L'ALTRA CASTA di Stefano Livadiotti (Libro)
Privilegi, carriere misfatti e fatturati da multinazionale

Magistrati l'Ultracasta

Magistrati l'Ultracasta
Mazzette, errori e molestie: i magistrati non pagano mai - libro di Stefano Livadiotti

Così mi sento donna: aggressiva

Così mi sento donna: aggressiva
Così le abbiamo volute, e così ce le siamo ritrovate.

CHIESA e MATRIMONI TRUFFA

CHIESA e MATRIMONI TRUFFA
Vaticano beffardo complice uso immorale del sacramento. Non annulla nozze e recita buonismo a favore donne ladre

Anti-Italiani vs Anti-Americani:

Anti-Italiani vs Anti-Americani:
innocenti pedine del gioco di potere

Sequestri di stato sui minori

Sequestri di stato sui minori
Negli ordinamenti democratici l’interpretazione è usata per modificare leggi fino annullamento dettato costituzionale.Si traduce in POTERE DEI SINGOLI

abu_ghraib_iraq_torture

abu_ghraib_iraq_torture
DOLCEZZA femminile e bontà interiore da certificare in tribunale

Abu Ghraib: donne libere dall'educazione

LADRE NASCOSTE DENTRO SQUISITE FIDANZATE.

LADRE NASCOSTE DENTRO SQUISITE FIDANZATE.
Padre, basta la calunnia femminile che diventi inidoneo e pericoloso, e non meriti i figli secondo legge

Madri assassine

Madri assassine
MAGISTRATURA PROMUOVE CRIMINI DONNE: esprimono sistema Italia marcio alle fondamenta, laddove nemmeno la Costituzione manipolabile basta a difenderci

Papà c'era

Papà c'era
Ma dopo, ci penseranno i magistrati a rimborsare le opportunità e l felicità persa dai minori?

DDl Garfagna prostitute al Parlamento

Mussolini ed Hitler

Mussolini ed Hitler
Mussolini ed Hitler: quando la bestia è al potere

Il FASCISMO NON PASSERA'

Il FASCISMO NON PASSERA'
Oggi il fascismo è già al governo con nome diverso

Giù le mani da internet

Giù le mani da internet
La rete è libertà e non va limitata

ORFANI DI STATO

ORFANI DI STATO
OPPORTUNITÀ NEGATE AI FIGLI DEI SEPARATI a prescindere, quale danno generale di un conflitto alimentato dallo stato

Bordello legale Berlinese

Bordello legale Berlinese
Al tg la Carfagna – ex show-girl - ( Decreto Legge contro la prostituzione settembre 2008) rispondeva a un giornalista dicendo: “Come donna trovo che non sia giusto che una donna debba vendere il proprio corpo perchè costretta” ….e se lo vende perchè vuol fare carriera nello spettacolo?…e se lo vende per diventare ministra come nel governo attuale?

Quarto stato

Quarto stato
L’avanzarsi animato di un gruppo di lavoratori verso la sorgente luminosa simboleggiante nella mia mente tutta la grande famiglia dei figli del lavoro”. - Giuseppe Pellizza da Volpedo

Intercettazioni

Intercettazioni
Il pretesto sempre lo stesso: la sicurezza a scapito della privacy

donna decapita uomo

donna decapita uomo
Violenza femminile diversa da quella maschile, ma molto più grave.

visite giornaliere e codici aggiunti

Coraggio, non siamo in Iran !

Ho notato che v’è ritrosia nel commentare ed identificarsi partecipando a questo blog, nell’erronea convinzione che lo stesso sia un contenitore di presunti illeciti penalmente rilevanti. Ebbene, ciò non è in quanto tutto rientra nel dettato Costituzionale in materia di libera e democratica espressione del proprio pensiero, non fa nomi e non contiene ingiurie diffamazioni o calunnie.
Contiene solo verità che chiunque può verificare di persona.

Aforismi personali e non

- Gli uomini rincorrono il denaro per avere le donne; le donne rincorrono gli uomini per avere il denaro. (giosinoi)

- Molti fanno mercato delle illusioni e dei falsi miracoli, così ingannando le stupide moltitudini (Leonardo da Vinci)

- Non mi sono mai sentito tanto
inefficace come quando mi è necessitato azionare la carta Costituzionale: dai giudici a tutti gli operatori del sistema legale, tutti si affannavano ad eludere la legge, pavoneggiandosi nel dimostrare di esserne al di sopra e capacissimi di eluderla. Sono sempre loro, fomentano odio, razzismo, discriminazione, separazione, vogliono ridurre le famiglie ad un mucchio di gatti randagi da internare in recinti appositi, per poi gestirle con la paura del potere (giosinoi)

- Anche una pulce incazzata può provocare una infezione nel dinosauro (giosinoi)

- Il ladro ti dice "o la borsa o la vita"; la moglie ti prende sia l'una che l'altra! (Enzo Iacchetti)

- Teorema dei cinesi : se tanti fanno poco, l'effetto è grande.

- L'ignoranza è mancanza di informazioni. Senza informazioni il cervello è solo un meccanismo chimico che trita l'acqua e brucia zucchero senza mai capire perchè (giosinoi)

- Il prodotto letterario di un piccolo tecnico è arte. E sortisce effetti moltiplicativi contro l'ignoranza molto più del mero confronto tra impreparati, che non migliorano oltre il limite del loro stesso sapere (giosinoi)

- Noi conosciamo la verità non soltanto con la ragione, ma anche con il cuore. (Blaise Pascal). Ai giudici la verità non frega niente, è un lavoro inutile, basta la non-verità processuale (giosinoi)

- Le esperienze dei capri espiatori non devono rimanere dentro di sé e perdersi nel tempo, come vuole il sistema che lucra dei propri impuniti errori. Vanno altresì affidate all’informazione per tutti, mediante il canale non politicizzato né omologato, non controllabile dalla dittatura, inestinguibile ed in soffocabile, come un grido perenne che scolpisca la memoria dei giusti. (giosinoi)

Per le persone poco sofisticate, la giustizia più che essere capita ha bisogno di essere sentita, come l’intelligenza dell’ignorante in materia sa fare ascoltando l’eco che i fatti e le moltitudini da prima si portano dietro (giosinoi)